Grazie al progetto Volti delle Migrazioni vi presentiamo il video su cambiamento climatico e migrazioni, realizzato da Dario Lo Scalzo per FOCSIV e GCAP Italia, con le testimonianze di Ada Ugo Abara, Kwanza Musi Dos Santo e Syed Hasnain su come gli effetti del cambiamento climatico, dalla desertificazione alle alluvioni, peggiorino le condizioni di vita delle popolazioni locali più vulnerabili, dalla Nigeria all’Afghanistan. 

La Banca Mondiale stima in 140 milioni, entro il 2050, le persone che nel mondo saranno forzate a spostarsi a causa di eventi legati al cambiamento climatico.

Di fronte a questa situazione in costante peggioramento occorre operare per la giustizia climatica, il che significa: 

  • ridurre le emissioni di gas serra cambiando i modelli produzione e consumo insostenibili
  • adottare stili di vita per il rispetto della terra, dell’ambiente, dei diritti umani, e accelerare la transizione ecologica 
  • proteggere e migliorare la resilienza delle comunità vulnerabili nei
  • paesi del sud 
  • e per questo è indispensabile investire di più nella cooperazione internazionale raggiungendo lo 0,7%  del reddito nazionale lordo, e esigere con regole obbligatorie commerci e investimenti che non causano sfruttamento dell’ambiente accaparrandosi terre e risorse naturali a danno delle popolazioni locali

Guarda il video