Continuiamo con la pubblicazione mensile dei singoli capitoli del rapporto 2019 “I padroni della terra“. Nei mesi precedenti abbiamo pubblicato il primo e il secondo capitolo del rapporto.

Questo mese ci concentriamo sul caso studio del Madagascar che, come altri Paesi del continente africano, è stato oggetto di un forte interesse economico da parte di molti investitori stranieri, grazie al favorevole clima economico creato dai governanti del paese a partire dalla fine degli anni ‘90. In molti casi, però, come più volte ha sostenuto la società civile, non si è tenuto conto dei diritti dei malgasci, del loro empowerment. Nel caso sia dei progetti agroindustriali che dei progetti minerari (lo stesso discorso vale per i progetti petroliferi), le politiche favorevoli agli investimenti su vasta scala hanno reso la popolazione malgascia ancora più vulnerabile perché privata dei mezzi di sostentamento.

SCARICA QUI IL TERZO CAPITOLO