Come ogni anno, anche questo mese si è tenuto l’incontro  del World Economic Forum, dal 21 al 24 gennaio a Davos, un’occasione per discutere dei grandi temi economici planetari tra i principali leader politici mondiali e i principali rappresentanti del mondo dell’impresa. Il Forum ha l’obiettivo di affrontare le sfide più urgenti e plasmare le agende globali, regionali e industriali.

In occasione del Forum, GCAP sottoscrive l’appello a dichiarare l’emergenza climatica ed agire contro le disuguaglianze, comprese quelle di genere.

Per realizzare una transizione giusta per i lavoratori e le comunità è necessario porre fine ai sussidi per i combustibili fossili e far pagare chi inquina.

Le decisioni che vengono prese in questi mesi sono fondamentali per decidere verso che direzione andare, soprattutto in vista della COP26 che si terrà a Glasgow.

GCAP, con i suoi soci e le reti internazionali rinnova il proprio impegno per lo sviluppo sostenibile, che significa  lotta alla povertà e alle diseguaglianze, richiesta di giustizia ed equità sociale, tutela ambientale e dei diritti umani, con attenzione particolare alle categorie maggiormente vulnerabili  che pagano il prezzo più alto delle attuali crisi economiche, sociale ed ambientali.

Attraverso azioni concrete, progetti (Make Europe Sustainable for All), campagne di sensibilizzazione e mobilitazione (Chiudiamo la forbice) , iniziative di advocacy,  GCAP lavora per costruire un’Europa e un mondo sostenibile per tutti, che non lasci nessuno indietro.

 

#MakeEuropeSustainableForAll

#ClimateAction

SCARICA LA LETTERA APERTA IN INGLESE

SCARICA LA LETTERA APERTA IN ITALIANO